ACI Delegazione San Vittore del Lazio
Via Casilina Sud, 13 - 03040 ( FR )
 Tel. 0776 343256
 

 
 

Sportello Telematico

 

AGENZIA SPENNATO

 

                                    

 

SPORTELLO TELEMATICO DELL'AUTOMOBILISTA

 

Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 358/2000 ha istituito lo Sportello Telematico dell'Automobilista (sinteticamente denominato "STA") allo scopo di semplificare gli adempimenti amministrativi relativi alla vita giuridica dei veicoli; lo Sportello Telematico dell'Automobilista è entrato a regime il 16 dicembre 2002 per i trasferimenti di proprietà (con data dell'atto di vendita posteriore al 15 dicembre 2002) e per le radiazioni. Per le prime immatricolazioni/iscrizioni di veicoli nuovi, invece, l'obbligo di utilizzo delle procedure di STA è in vigore dal 1° giugno 2004.

In particolare sono stati semplificati i procedimenti che regolano l'immatricolazione e l'iscrizione al PRA, la reimmatricolazione, la trascrizione dei trasferimenti di proprietà e la radiazione degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi.

Lo Sportello Telematico dell'Automobilista (sinteticamente denominato "STA") è attivato presso:
gli Uffici Provinciali dell'ACI
gli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile le Delegazioni degli Automobile Club e gli Studi di consulenza automobilistica abilitati al servizio.

La carta di circolazione e il certificato di proprietà dei veicoli dovranno obbligatoriamente essere richiesti presso lo STA che dovrà rilasciare contestualmente i documenti e, in caso di immatricolazione o di reimmatricolazione, anche le targhe.

In questo modo il cittadino ha a disposizione, per svolgere le pratiche più frequenti relative ad un veicolo, circa 4300 sportelli (Uffici Provinciali ACI, Uffici Provinciali della motorizzazione civile, Delegazioni ACI e Studi di Consulenza Automobilistica) ed ottiene subito, con un unico accesso, tutti i documenti necessari.

Gli Sportelli Telematici dell'Automobilista sono identificati da un logo, (stabilito con decreto del Ministero dei Trasporti e della Navigazione del 21 febbraio 2001, pubblicato sulla G.U. n. 65/2001 ) che deve essere esposto al Pubblico.

La scelta tra i vari Sportelli Telematici è libera: il cittadino può cioè rivolgersi indifferentemente a qualsiasi Sportello per svolgere le pratiche che la normativa prevede siano sbrigate presso gli STA. Per il servizio svolto dagli Sportelli attivati presso gli Studi di Consulenza Automobilistica e le Delegazioni ACI - in aggiunta alle tariffe previste per le formalità - sono dovuti i diritti d'agenzia.

Le pratiche gestite dallo Sportello Telematico dell'Automobilista
Le pratiche gestite dallo Sportello Telematico dell'Automobilista, come previsto dal Decreto che lo ha istituto (e dai Decreti che lo hanno successivamente modificato), sono:

- l' immatricolazione e l'iscrizione di autoveicoli e motoveicoli nuovi.

Sono esclusi:
" i veicoli nuovi provenienti da Stati diversi da quelli membri dell'Unione europea o aderenti allo spazio economico europeo (che al momento sono l'Islanda, il Liechtenstein e la Norvegia) tramite canali d'importazione non ufficiali (cd. il mercato parallelo) e perciò privi del codice di antifalsificazione o del codice di omologazione nazionale
" i veicoli usati già in possesso della documentazione di circolazione rilasciata da uno Stato diverso da quelli membri dell'Unione europea o aderenti allo spazio economico europeo
" i veicoli che necessitano di particolari titoli autorizzativi oppure di collaudo o certificato di approvazione (es. taxi, autocarro trasporto merci conto proprio, ecc.)

- la reimmatricolazione/rinnovo di iscrizione e il trasferimento di proprietà degli autoveicoli e dei motoveicoli.
Sono esclusi:
" i veicoli che necessitano di particolari titoli autorizzativi oppure di collaudo o certificato di approvazione (es. taxi, autocarro trasporto merci conto proprio, ecc.).
- la cessazione dalla circolazione (radiazione) per demolizione e per esportazione definitiva all'estero degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi.

Il DPR 358/2000 del 19 settembre 2000 (
leggi PDF, 94 KB) è stato modificato dal DPR 377/2003 (leggi PDF, 20 KB) pubblicato sulla G.U. n. 12 del 16/01/2004
ATTENZIONE: le modifiche al DPR 358/2000 introdotte dal DPR 377/2003 sono state espressamente abrogate dal DL 35/2005, convertito con modificazioni in L 80/2005
Il DPR 358/2000 è stato modificato ulteriormente dal DPR 224/2004 (
leggi PDF, 9 KB) pubblicato sulla G.U. n. 198 del 24/08/2004
Il DPR 358/2000 è stato modificato ulteriormente dalla L 80/2005 (
leggi PDF, 9 KB) pubblicato sul S.U. n. 91 della G.U. n. 111 del 14/5/2005

 

Copyright © 2014 Pesoli Alberto.

Tutti i diritti riservati.